Usufruisci del Superbonus 110%

Dal 1° luglio 2020, e fino al 31 dicembre 2021 (salvo proroghe), le aliquote detraibili per gli interventi di efficientamento energetico (il cosiddetto “ecobonus”) e antisismico (“sismabonus”), rispettivamente del 65% e del 50% dei lavori, salgono al 110%. 

I clienti Biolam Italia possono beneficiare del superbonus 110% in cinque anni  per interventi di riqualificazione energetica e messa in sicurezza degli edifici, se i lavori vengono effettuati sull’intero edificio. 

Importante novità è quella che riguarda la possibilità di cedere il Superbonus 110% ad una banca o a una compagnia di assicurazione che pagherà il 100% dell’importo dei lavori, entro i tetti di spesa ammissibili.

I clienti possono ottenere le detrazioni per gli immobili in condominio, per gli immobili singoli, comprese le villette a schiera, a prescindere se prima o seconda casa.

Sono ammessi all’agevolazione gli interventi di demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria, fatte salve le eventuali innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica. Si tratta di interventi rientranti nella definizione di “ristrutturazione edilizia”. Gli interventi dovranno rispettare i requisiti minimi di prestazione energetica previsti e assicurare il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante Attestato di Prestazione Energetica (APE).

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha sottolineato che rientrano tra gli interventi di “ristrutturazione edilizia” quelli di demolizione e ricostruzione di un edificio con la stessa volumetria di quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica.

Biolam Italia, ti consente di demolire il tuo vecchio edificio non più sicuro e di realizzarne uno nuovo in bioedilizia (con struttura a pannelli Xlam o a telaio di legno lamellare), rispettando la volumetria precedente. I vantaggi di un nuovo edificio in legno, che offre il massimo di sicurezza nei confronti del terremoto, sono non solo quelli di poter ottenere i benefici fiscali del superbonus, ma anche di avere una nuova casa ad altissima efficienza energetica in poche settimane dall’inizio dei lavori, una casa molto più confortevole e salubre, senza materiali irritanti e senza umidità o muffe.

Gli interventi di “adeguamento sismico” di Biolam Italia consistono in:

  1. riduzione del rischio sismico di una o due classi di rischio nelle zone sismiche 1, 2 e 3 mediante demolizione e ricostruzione totale (o anche ingabbiamento della vecchia costruzione in muratura in una nuova struttura in legno che meglio può assorbire tutte le sollecitazioni);
  2. interventi per aumentare la sicurezza strutturale preesistente nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zona sismica 1 e 2) con opere per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali (rinforzi strutturali, pilastri e travi in legno lamellare, rifacimento di solai e tetti con nuovi elementi leggeri e resistenti in legno lamellare, interventi che interessino singoli elementi strutturali e che migliorino le caratteristiche di resistenza e/o di duttilità di elementi o parti, pareti di tamponatura leggere prefabbricate in legno ecc.).

Per maggiori info vedere ai seguenti link:

Se il cliente vorrà svolgere altri lavori di riqualificazione energetica, restaurare le facciate esterne dell’edificio o installare un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica anche questi lavori godranno della detrazione al 110%”.

Rientrano nel superbonus per l’efficienza energetica  i rivestimenti realizzati con le facciate ventilate, in quanto sfruttano un isolamento termico di ultima generazione. Una facciata ventilata è altamente performante e consente di ottenere notevoli vantaggi termici e un alto valore aggiunto all’edificio. Vedere: https://www.biolam.it/cat/prodotti/facciate-in-legno

Quali sono i tetti di spesa che si possono portare in detrazione?

  • Per l’isolamento termico dell’involucro dell’edificio fino ad un massimo di spesa di 50.000€ 
  • Per sostituzione degli infissi, un tetto massimo di spesa di 60.000 €
  • Per sostituzione degli impianti di climatizzazione con nuovi impianti di riscaldamento, raffrescamento e fornitura di acqua calda sanitaria, un massimo di spesa di 20.000€
  • Per interventi di prevenzione antisismica, un massimo di spesa di 96.000€.

Sono escluse dal superbonus le abitazioni di tipo signorile, le abitazioni in ville e i castelli, rientranti nelle categorie catastali A1, A8 e A9.

Per attestare la congruità delle spese è necessaria una asseverazione da parte di un tecnico al termine dei lavori o per ogni stato di avanzamento, e occorre fare riferimento ai prezzari che il Ministero Sviluppo Economico definirà con un decreto ministeriale. Fino ad allora, si utilizzeranno i prezzari regionali, i listini ufficiali delle Camere di Commercio locali o i prezzi di mercato del luogo in cui si effettuano i lavori.
Biolam Italia offre due possibilità per usufruire del superbonus 110%:

  1. utilizzo diretto da parte del cliente del credito d’imposta 110% (per esempio, se i lavori ammontano a 50 mila euro il cliente avrà un credito di 55 mila euro e potrà pagare per 5 anni 11.000 euro di tasse in meno ogni anno).
  2. trasferimento del credito 110% (cessione) ad una banca o a una compagnia di assicurazione che anticiperà il 100% delle spese necessarie per i lavori e provvederà a pagare le fatture a Biolam Italia per conto del cliente; L’istituto bancario o assicurativo, beneficerà del credito 110% in 5 anni  a fronte di un esborso del 100%.