Rivestimenti in legno per interni

Rivestimenti in legno per interni

Rivestimenti in legno massello per interni: pareti, soffitti e pavimenti di design.

Rivestimenti in legno massello di abete, pino, cedro, larice siberiano, provenienti da foreste gestite in modo sostenibile, certificati PEFC o FSC®. Per il trattamento delle superfici sono utilizzati solo prodotti ecologici e processi naturali.

Rivestimenti di design per tutti i gusti e per ogni esigenza:  colorati, strutturati, spazzolati, trattati termicamente, classici, naturali, rustici, vintage, decapati. 

Per i rivestimenti interni forniamo queste famiglie di prodotti:

Rivestimento BioOcean. Grazie alla superficie finemente piallata, il colore viene assorbito perfettamente. 

Rivestimento BioAntartic. Ha superfici strutturate e rivestite con smalto cerato trasparente per legno. Questo trattamento crea una superficie a pori aperti, setosa, lucida e vellutata dalle eccellenti proprietà.

Rivestimento BioNorcapp, ha la superficie in legno pregiato spazzolata in modo evidente e plastico. 

Rivestimento BioNorantic colpisce per la superficie piuttosto rustica e scolpita. Il processo di questa lavorazione è stato utilizzato per secoli dai carpentieri per tagliare le travi. 

Rivestimento BioClassic. La finitura trasparente offre un’ottima protezione dalla luce e un’eccellente durata al legno.

Trattati termicamente. I prodotti in legno massello trattati termicamente sono caratterizzati da una riduzione del restringimento e rigonfiamento e dalla massima longevità. Il legno diventa più scuro a causa del trattamento termico, ma non perde il carattere di legno naturale (per saperne di più).

Geometrie dei profili per rivestimenti interni

I profili HNF sono i rivestimenti per pareti interne più robusti e adatti anche per le ristrutturazioni. Formano una superficie continua senza bisellatura e senza giunti.

I bordi dei profili FAS sono leggermente smussati. L’accostamento delle tavole non crea scanalature evidenti ma un effetto di superficie quasi omogenea.

I profili classici quali RPR, APR, e LHA creano un’evidente scanalatura che conferisce ai vostri soffitti e alle pareti un aspetto particolare. I bordi di RPR sono generosamente arrotondati, mentre APR ha i bordi inclinati. Il profilo LHA ha una scanalatura irregolare che crea forti ed evidenti accenti.

Piccola guida alla comprensione dei termini utilizzati

Superficie strutturata: una superficie piallata di base lavorata intensamente con diverse spazzole. Poiché legni teneri come l’abete rosso hanno anelli di accrescimento annuali alternati, morbidi e duri, vengono spazzolate più volte a diversi livelli. Il risultato è una superficie “ondulata” con la texture del legno messa in risalto.
Segata e spazzolata: le travi in legno vengono tagliate con una sega a nastro, creando una superficie segata ruvida. Le fibre di legno sfuse vengono rimosse con spazzolature ripetute per garantire la massima qualità. Questa superficie è la migliore per assorbire qualsiasi rivestimento colorato.
Superficie piallata: i rulli fanno ruotare i coltelli della pialla in acciaio speciale per una superficie assolutamente fine, diritta e liscia.
Superficie tritata: la superficie piallata viene scolpita molto lentamente con colpi di coltelli che imitano quelli inferti con l’ascia. Lo stesso principio è stato utilizzato dai falegnami per migliaia di anni per tagliare le travi. Questo processo crea una superficie del legno scolpita estremamente interessante.
Superficie decapata: consiste nell’eliminazione di uno strato superficiale del legno attraverso l’utilizzo di pialla o spazzole in acciaio. Lo strato rimosso, il suo spessore e il risultato finale dipendono dal tipo di legno. In genere si ottiene un aspetto vissuto, e consumato che rende visibili nodi e venature, un trattamento che rende come antichi anche i legni che hanno pochi anni di vita.