Dal 2020 tutti i nuovi edifici dovranno essere NZEB

Biolam Italia partner qualificato per la progettazione e realizzazione di edifici in legno NZeb.

L’edilizia pubblica a partire dal 2019, e quella privata dal 2020, dovranno obbligatoriamente rispondere agli standard di un edificio NZeb per tutte le nuove realizzazioni. Oggi il nord Europa risulta l’area più virtuosa e quella all’avanguardia nel rispetto dei parametri tecnico-qualitativi di un’abitazione “a impatto zero”. Gli edifici ad energia quasi zero sono stati sviluppati negli ultimi anni nel nord Europa per garantire il risparmio energetico e ridurre i consumi per il riscaldamento invernale in paesi con inverni molto rigidi. In tutti i paesi nord europei, i risultati conseguiti dalla sperimentazione tecnologica hanno condotto a norme tecniche ampiamente recepite dai regolamenti edilizi locali. Le tecnologie per difendersi dal freddo intenso sono oggi mature e collaudate e anche economicamente vantaggiose.

Le tecnologie, e i sistemi adottati in nord Europa sono validi anche per il clima mediterraneo? Oppure risultano eccessivi, ridondanti e dispendiosi per fronteggiare il freddo e inadeguati per il torrido e umido clima estivo italiano?

Gli standard per i climi più caldi dell’area mediterranea non sono ancora egualmente maturi, mancando allo stato attuale una codificazione condivisa delle buone pratiche costruttive. Siamo inoltre di fronte a cambiamenti climatici che ci spingono a ricercare differenti standard per edifici ad energia quasi zero in climi mediterranei. 

Partendo da queste considerazioni Biolam Italia ha messo a punto propri standard di riferimento per progetti di edifici NZEB in clima mediterraneo. Tutti i progetti, modelli, concept elaborati da Biolam Italia (nelle due linee xlam-italia.com e biholz.it) sono ideati avendo come riferimento l’esperienza acquisita nella realizzazione dell’edificio NZEB di Benevento.

Dal punto di vista architettonico le soluzioni tecnologiche adottate da Biolam Italia mirano a ridurre il fabbisogno energetico dell’edificio nel contesto climatico mediterraneo. 

Diventano importanti gli aspetti legati all’orientamento e alla forma dell’edificio, quelli relativi al materiale scelto per l’isolamento dell’involucro, le soluzioni da adottare per mitigare l’irraggiamento solare estivo e relativo carico termico, l’utilizzo di materiali innovativi ad alte prestazioni, l’utilizzo delle Energia Rinnovabili, il tutto nell’ambito di un progetto integrato che prevede le migliori soluzioni tecniche, costruttive e impiantistiche per ottenere un edificio di elevata qualità architettonica, ambientale e efficienza energetica.